Ricerca:

 
 
 
   

 

 

su GeoExpo

Geotecnica

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21

 
 


 



   



















 

 DF0075
   
       L'indagine geotecnica
Maurizio Tanzini 

Anno: 2011 - (II ed.)
Pagine: 472

Indice e abstract

 
Euro 55,00
 
- 15%
Euro 46,75
 

 
 
Disponibilità: Sconto 15% + spese gratis
 

L'indagine geotecnica
Caratterizzazione geotecnica delle terre e delle rocce attraverso prove in sito e di laboratorio

L’indagine geotecnica costituisce una premessa fondamentale per lo sviluppo di un buon progetto in grado di perseguire la costruzione dell’opera a regola d’arte, con la minima spesa e nel pieno rispetto dei tempi contrattuali.

L’indagine geotecnica costituisce infatti l’aspetto più importante per la caratterizzazione geotecnica dei terreni e delle rocce, in quanto permette di definire la struttura e le proprietà fisiche e meccaniche della parte di sottosuolo interessata dai manufatti e incide sulle diverse fasi del progetto e della costruzione, dalla concezione dell’opera fino al controllo del suo comportamento, una volta costruita.

L’indagine geotecnica sta assumendo sempre più importanza nell’ambito di tutti gli addetti ai lavori, dai progettisti, sensibilizzati da una legislazione sempre più rigorosa e precisa, fino agli studiosi, che hanno arricchito la progettazione di contenuti metodologici e tecnologici molto avanzati: i mezzi d’indagine sono stati potenziati per giungere a una determinazione del comportamento meccanico dei terreni e delle rocce adeguata ai numerosi modelli disponibili.

Il volume presenta lo stato dell’arte sui metodi e sulle tecniche d’indagine per la caratterizzazione geotecnica dei terreni e delle rocce:

  • scavi e perforazioni di sondaggio
  • prove scissometriche, pressiometriche e con il dilatometro piatto
  • prove di permeabilità e di iniettabilità
  • prove di carico su piastra
  • prove penetrometriche dinamiche e statiche
  • prove geofisiche
  • rilievi geostrutturali
  • prove geomeccaniche
  • prove di laboratorio.

Tenendo conto che nel 2009 sono entrate in vigore in Italia le Nuove norme tecniche per le costruzioni, che hanno pienamente recepito l’approccio e le indicazioni della normativa europea (Eurocodice 7), il volume è stato aggiornato e integrato per fornire un utile strumento di lavoro per l’impostazione dell’indagine geotecnica alla luce delle nuove normative europee e nazionali

Indice

Premessa
  1. CENNI INTRODUTTIVI

    1.1. Importanza dell’indagine geotecnica

    1.2. L’indagine geotecnica e le nuove norme tecniche per le costruzioni (NTC 2008)

    Riferimenti bibliografici

  2. FINALITÀ E PROGRAMMAZIONE DELLE INDAGINI GEOTECNICHE

    2.1. Introduzione

    2.2. Indagini geotecniche per la progettazione

    2.3. Volume significativo di sottosuolo da indagare

    2.4. Programmazione delle indagini geotecniche

    2.5. Il piano di indagine e prescrizioni generali per l’esecuzione di una indagine geotecnica

    2.6. Il rapporto finale

    2.7. Interpretazione dei risultati sperimentali, caratterizzazione geotecnica e rapporto geotecnico

  3. SCAVI E PERFORAZIONI DI SONDAGGIO

    3.1. Scavi

    3.2. Perforazioni di sondaggio»

    3.3. Diagrafia automatica

    3.4. Scelta del metodo di perforazione

    3.5. Risultati dei sondaggi

    Riferimenti bibliografici

  4. PROVE IN SITO NEI SONDAGGI

    4.1. Prove scissometriche

    4.2. Prove pressiometriche

    4.3. Prove con il dilatometro piatto

    Riferimenti bibliografici

  5. CAMPIONAMENTO

    5.1. Prelievo di campioni da scavi

    5.2. Prelievo di campioni da fori di sondaggio

    Riferimenti bibliografici

  6. MISURA DELLE PRESSIONI NEUTRE

    6.1. Considerazioni generali

    6.2. Misura della pressione neutra in terreni permeabili

    6.3. Misura delle pressioni neutre in terreni poco permeabili

    6.4. Linee guida per la scelta del tipo di piezometro

    Riferimenti bibliografici

  7. PROVE DI PERMEABILITÀ IN SITO

    7.1. Considerazioni generali

    7.2. Prova di emungimento

    7.3. Prova di permeabilità in fori di sondaggio

    7.4. Prove di permeabilità Lugeon

    7.5. Prove di permeabilità in sito per la determinazione del coefficiente di permeabilità di materiali granulari compattati

    Riferimenti bibliografici

  8. PROVE DI INIEZIONE

    8.1. Introduzione

    8.2. Trattamento sperimentale per il consolidamento di un banco sabbioso

    8.3. Prove d’iniezione per l’esecuzione dello schermo d’impermeabilizzazione di una diga

    Riferimenti bibliografici

  9. PROVE PENETROMETRICHE DINAMICHE

    9.1. Prova S.P.T. (Standard Penetration Test)

    9.2. Determinazione dei parametri geotecnici

    9.3. Prova penetrometrica dinamica continua (DP)

    9.4. Esempi di specifiche tecniche

    Riferimenti bibliografici

  10. PROVE PENETROMETRICHE STATICHE (CPT) E PIEZOCONO (CPTU)

    10.1. Introduzione

    10.2. Descrizione dell’attrezzatura

    10.3. Controlli, correzioni e presentazione dei risultati

    10.4. Cono sismico

    10.5. Esempio di specifica tecnica

    10.6. Interpretazione delle prove

    10.7. Analisi statistica dei dati

    10.8. Correlazioni fra i risultati delle prove CPT e SPT

    10.9. Sensori speciali che possono essere incorporati nelle prove penetrometriche

    Riferimenti bibliografici

  11. PROVE DI CARICO SU PIASTRA

    11.1. Generalità

    11.2. Esecuzione della prova e presentazione dei risultati

    11.3. Interpretazione dei risultati

    11.4. Esempi di specifica tecnica

    Riferimenti bibliografici

  12. PROVE GEOFISICHE

    12.1. Introduzione

    12.2. Prove sismiche a rifrazione

    12.3. Prove sismiche a riflessione

    12.4. Le prove cross hole

    12.5. Le prove down hole e up hole

    12.6. Rilievi di carotaggio sonico in perforazioni

    12.7. Tomografia sonica/sismica

    12.8. La prova SASW

    12.9. Determinazione della resistività elettrica

    Riferimenti bibliografici

  13. RILIEVI GEOSTRUTTURALI

    13.1. Premessa

    13.2. Orientazione

    13.3. Spaziatura

    13.4. Persistenza e descrizione degli estremi d’ogni frattura

    13.5. Scabrezza del giunto340

    13.6. Resistenza della parete del giunto

    13.7. Apertura del giunto e materiale di riempimento

    13.8. Volume roccioso unitario

    13.9. Esempio di specifica tecnica per l’esecuzione di un rilievo geostrutturale

    13.10. Esempio di specifica tecnica per un rilievo geostrutturale con sonda televisiva

    Riferimenti bibliografici

  14. PROVE GEOMECCANICHE

    14.1. Prove di martinetto piatto

    14.2. Prove dilatometriche

    14.3. Prove di carico su piastra

    14.4. Misura dello stato di sollecitazione

    14.5. Determinazione delle caratteristiche di resistenza al taglio di un ammasso roccioso in sito

    Riferimenti bibliografici

  15. PROVE DI LABORATORIO

    15.1. Prove di laboratorio sui terreni

    15.2. Prove di laboratorio sulle rocce

    Riferimenti bibliografici

  16. PROVE IN GRANDE SCALA

    16.1. Introduzione

    16.2. Progettazione costruttiva e monitoraggio in corso d’opera di rilevati ferroviari per la tratta ad Alta Velocità Roma - Napoli

    Riferimenti bilbiografici

  17. MONITORAGGIO GEOTECNICO

    17.1. Introduzione

    17.2. Impieghi della strumentazione geotecnica

    17.3. Metodi di misurazione degli spostamenti superficiali e profondi

    17.4. Spostamenti profondi

    17.5. Livelli di falda e pressioni neutre

    17.6. Pressioni totali e carichi

    Riferimenti bibliografici

  18. L’INDAGINE GEOTECNICA ALLA LUCE DELL’EUROCODICE 7

 

Indice e abstract

 
 
 
 
 
 

 
Quantità

  Metti nel carrello
  esamina il carrello

  

  

 DF0074
   
       Micropali e pali di piccolo diametro
Maurizio Tanzini 

Anno: 2011 - (II ed.)
Pagine: 560

Indice e abstract

 
Euro 60,00
 
- 15%
Euro 51,00
 

 
 
Disponibilità: Sconto 15% + spese gratis
 

Micropali e pali di piccolo diametro
Aspetti progettuali e tecnologici

Nei primi anni ’50, un sistema di pali di sottofondazione era sufficiente per sostenere i carichi strutturali di un edificio danneggiato dai bombardamenti, minimizzando il disturbo arrecato al terreno e alle strutture esistenti e utilizzando attrezzature di ingombro ridotto.

La diffusione e richiesta ha portato all’introduzione ufficiale dei cosiddetti reticoli di micropali, applicati per la stabilizzazione dei pendii, il rinforzo di banchine, la protezione di scavi e per particolari applicazioni di supporto e rinforzo dei terreni e delle strutture.

Infine, l’elevata competenza, sia delle imprese specializzate in fondazioni sia dei progettisti, ha reso possibile lo sviluppo tecnologico dei pali in modo particolare di quelli di piccolo diametro.

Il volume si prefigge l’obiettivo di presentare lo stato dell’arte dei micropali e dei pali, di piccolo diametro, approfondendo le diverse tipologie, i campi di applicazione e gli aspetti progettuali e tecnologici.

Tra i diversi argomenti trattati nel volume si evidenziano i seguenti:

  • esame degli approcci e metodi più accreditati in letteratura per quanto concerne la valutazione della capacità portante;

  • impiego dei micropali o pali di piccolo diametro per la stabilizzazione dei pendii;

  • presentazione e discussione critica di tutti i metodi disponibili in letteratura per l’interpretazione delle prove di carico;

  • impiego dei micropali o pali di piccolo diametro per la riduzione dei cedimenti sia di fondazioni rigide, come ad esempio le platee, sia di opere in terra quali, ad esempio, i rilevati;

  • esempi indicativi delle potenzialità di applicazione dei micropali.

Il testo è stato corredato di un nuovo capitolo che tratta sia dell’EC7 sia delle nuove NTC, fornendo degli esempi applicativi di progettazione e verifica di fondazioni profonde su pali di piccolo diametro e di opere di sostegno realizzate con micropali, in condizioni statiche e sismiche.

Indice

  1. Introduzione

    1.1. Caratteristiche e definizioni

    1.2. Classificazione dei micropali

    1.3. Campi di applicazione dei micropali

    1.4. Pali trivellati

    1.5. Pali infissi

    1.6. Criteri per la scelta dei tipi da adottare

    1.7. Riferimenti bibliografici

  2. Aspetti tecnologici

    2.1. Micropali

    2.2. Pali trivellati

    2.3. Pali infissi

    2.4. Riferimenti bibliografici

  3. Calcolo della capacità portante

    3.1. Considerazioni generali

    3.2. Micropali

    3.3. Considerazioni generali sul calcolo della capacità portante dei pali

    3.4. Riferimenti bibliografici

  4. Progettazione strutturale dei micropali

    4.1. Generalità

    4.2. Stabilità dell’equilibrio elastico

    4.3. Comportamento nei confronti degli sforzi di flessione e taglio

    4.4. Ancoraggio alle strutture superiori

    4.5. Precompressione dei micropali

    4.6. Riferimenti bibliografici

  5. Valutazione dei cedimenti

    5.1. Valutazione del cedimento di un micropalo/palo isolato

    5.2. Cedimento di micropali/pali in gruppo

    5.3. Riferimenti bibliografici

  6. Micropali soggetti a carichi orizzontali

    6.1. Introduzione

    6.2. Derivazione delle equazioni risolutive e metodi di soluzione

    6.3. Valutazione della resistenza laterale limite di un palo

    6.4. Valutazione dei parametri geotecnici necessari per l’analisi

    6.5. Riferimenti bibliografici

  7. Analisi di una palificata sottoposta a carichi inclinati ed eccentrici

    7.1. Ripartizione del carico fra i pali di una palificata

    7.2. Analisi di interazione tra plinto di fondazione, pali e terreno

    7.3. Riferimenti bibliografici

  8. Stabilizzazione di pendii con reticoli di micropali

    8.1. Introduzione

    8.2. Considerazioni generali sulla schematizzazione di calcolo

    8.3. Curve p – y nel caso della presenza di un pendio 

    8.4. Il metodo di Ito e Matsui per valutare l’entità della forza laterale agente su micropali/pali impiegati per la stabilizzazione di un pendio

    8.5. Soluzione di Brinch Hansen per determinare la resistenza ultima di un palo sottoposto ad una forza trasversale

    8.6. Metodo proposto da Cai e Ugai (2003)

    8.7. Soluzione fornita da Chen e Poulos (1997)

    8.8. Soluzione riportata dal NAVFAC

    8.9. Riferimenti bibliografici

  9. Attrito negativo e sollecitazioni sui pali in presenza di terreni rigonfianti

    9.1. Introduzione

    9.2. Metodi semplificati proposti in letteratura per valutare l’attrito negativo

    9.3. Effetti causati dal rigonfiamento dei terreni sui pali di fondazione

    9.4. Esempi di programmi di calcolo per analizzare l’interazione di micropali o pali sottoposti ad attrito negativo o a terreni rigonfianti

    9.5. Riferimenti bibliografici

  10. Opere di sostegno flessibili con micropali

    10.1. Introduzione

    10.2. Valutazione della spinta attiva e della resistenza passiva

    10.3. Spinta prodotta dai sovraccarichi

    10.4. Determinazione della spinta dell’acqua sull’opera di sostegno

    10.5. Dimensionamento dell’opera di sostegno

    10.6. Metodi derivati dal modello di Winkler

    10.7. Presenza di berme all’interno dello scavo

    10.8. Lunghezza dei tiranti per le paratie di micropali

    10.9. Stabilità del fondo scavo

    10.10.Riferimenti bibliografici

  11. Prove di carico

    11.1. Generalità

    11.2. Dispositivi di prova368

    11.3. Metodi di prova

    11.4. Diagrammi carichi-cedimenti

    11.5. Interpretazione dei diagrammi carichi-cedimenti

    11.6. Prove di carico su pali strumentati

    11.7. Analisi di una prova di carico usando i risultati forniti da un “tell-tale”

    11.8. Prove di carico orizzontale

    11.9. Esempi di prove di carico su micropali

    11.10.Riferimenti bibliografici

  12. Impiego dei micropali per la fondazione di opere in terra

    12.1. Introduzione

    12.2. Criteri progettuali

    12.3. Problemi di interazione rilevato-fondazione struttura

    12.4. L’impiego dei geosintetici nei rilevati

    12.5. Preconsolidazione dei terreni coesivi mediante sovraccarico e dreni

    12.6. Dimensionamento dei micropali e pali di piccolo diametro per la fondazione di rilevati

    12.7. Riferimenti bibliografici

  13. Esempi applicativi

    13.1. Fondazione su micropali

    13.2. Paratia di micropali o “berlinese”

  14. Eurocodice 7 e nuove norme tecniche per le costruzioni

    14.1. Eurocodice 7

    14.2. Le nuove norme tecniche per le costruzioni

    14.3. Riferimenti bibliografici

Indice e abstract


 
 
 
 
 
 

 
Quantità

  Metti nel carrello
  esamina il carrello

  

  


Approccio geotecnico sugli effetti della risposta sismica locale

 

Jet Grouting

 

Consolidamento fondazioni di strutture in muratura

 

CONTROLLI E PROVE SU PALI DI FONDAZIONE

 

Stima dei parametri geotecnici in geofisica applicata

 

Micropali

 

Analisi e verifica dei pendii

 

Tecniche di consolidamento del terreno

 

La relazione geologica e geotecnica

 

Manuale avanzato di meccanica delle terre

 

Liquefazione dei terreni e fenomeni associati

 

Proteggersi dai terremoti

 

Indagini geognostiche in sito

 

PGS Interpretazione di prove geotecniche in situ

 

Perforazioni a scopo geotecnico e tecniche di consolidamento

 

Introduzione al metodo degli elementi finiti

 

Progettazione geotecnica dei rilevati stradali

 

Prove geotecniche di laboratorio

 

Analisi geotecniche di fondazioni superficiali e pali

 

Fenomeni franosi

 

L'indagine geotecnica

 

Micropali e pali di piccolo diametro

 

Manuale del geotecnico

 

Dinamica dei terreni

 

Prove geotecniche in situ

 

Modellazione geologica e geotecnica

 

Geotecnica

 

Geologia e geotecnica stradale

 

Geologia applicata e ingegneria geotecnica

 

Microzonazione sismica

 

La liquefazione dei terreni

 

Fondazioni

 

Verifica della stabilità dei pendii

 

Sforzo e deformazione

 

Calcolo di paratie

 

Micropali Pali di fondazione Sottopassi e tunnel

 

Le palancole metalliche

 

Meccanica dei terreni

 

Meccanica delle rocce

 

Pali

 

Problemi di geotecnica

 



   



















 

su GeoExpo

Geotecnica

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21

 
     
   

Info commerciali:

Dario Flaccovio Editore s.r.l. - tel. 091 6700686 - fax 091 525738 - email 

Info sito web:

GeoExpo by GEO group s.r.l. - tel. 0825 824256 - fax 0825 825363 - email 
   
Home Page geologi.it bar-2
bar-3